Selezione e Qualità Totale

     

MANAGE CONSULTING  INTERNATIONAL

 

 
Total quality in human resources management

 

LETTERA INFORMATIVA N° 7
SELEZIONE E QUALITA’ TOTALE

 

IL COLLOQUIO DI SELEZIONE – PARTE 1

 

 

1. IL COLLOQUIO DI SELEZIONE ANALIZZATO COME UN PROCESSO

 

Il Total Quality Control definisce qualsiasi funzione dell’azienda come un processo. Ogni passo che compone il processo può essere migliorato.
Il concetto di CNQ prova che prima un errore viene commesso durante un processo, più alti sono i costi che questo errore comporta per l’azienda nel caso in cui non venga scoperto e corretto. Quindi viene di conseguenza il fatto di analizzare il processo di selezione del personale come uno dei punti più importanti nel Management diretto verso la Qualità Totale.

 

Anche il colloquio di selezione è un processo.

 

Considerando il tempo limitato a disposizione, questo processo deve essere controllato molto attentamente.
Infatti, durante il periodo che mediamente non supera l’ora, vogliamo stimare in un candidato la sua competenza tecnica, la sua conoscenza, l’esperienza, la capacità analitica, la capacità di pensare in maniera logica, il buon senso, le capacità di apprendimento, la motivazione, il grado d’iniziativa, la capacità di operare in un gruppo, il time management (capacità della persona di gestire ed organizzare il tempo a sua disposizione), l’affidabilità, eccetera eccetera. Questo potrebbe assomigliare molto ad una “missione impossibile”!

 

 

Un’intervista non strutturata non potrebbe mai essere controllata come processo. Non si potrebbe fare un’analisi di come potrebbe essere migliorata: come  potremmo quindi parlare di Qualità Totale?
Come potremmo raffrontare i dati di candidati diversi, ottenuti da selezionatori diversi se non avessimo un sistema comune in base al quale misurare l’effettiva capacità dei candidati?

 

Quel 20% dei dipendenti che causa l’80% dei vostri problemi (Legge di Pareto)
almeno una volta ha passato un’intervista di selezione.
Come mai non è stato  individuato?

 

2. L’INTERVISTA DI SELEZIONE VISTA COME UN CONFRONTO SUL CAMPO

 

 

In un colloquio di selezione ci sono due giocatori. Il primo gioca in attacco ed il secondo cerca di fermarlo.
Alcune volte i ruoli si ribaltano ed è il candidato che toglie  l’iniziativa al selezionatore ed inizia a dirigere il colloquio.

 

Se giochiamo da dilettanti ed il nostro avversario è un professionista, perderemo la partita (sfortunatamente questo spesso potrebbe significare anche la perdita di un mucchio di soldi per l’azienda, come quando si assumono dei candidati che riescono a vendersi bene durante il colloquio di selezione, però non sono altrettanto efficaci sul lavoro).


IL CANDIDATO PROFESSIONISTA

 

“Quando la volpe comincia a predicare, inizia a stare attento alle tue galline”.
(Detto popolare inglese)
 

A causa dell’esplosivo aumento nel numero dei consulenti di outplacement e del numero di seminari e libri diretti a preparare i candidati per le interviste di selezione, il gruppo di candidati “professionisti” che sono ben preparati per il colloquio sta crescendo rapidamente.
Hanno un piano di gioco prima di scendere in campo. Alcune volte sono così ben preparati che le domande classiche  non li possono individuare.
Elenchiamo qui di seguito alcuni dei consigli che vengono forniti ai candidati per affrontare il colloquio di selezione. Nel caso non lo sapeste…

 

  1. Lascia parlare il selezionatore il più possibile. Fagli delle domande.
  2. Usa una domanda del selezionatore come apertura per quello che tu vuoi dire. Cerca di dire le cose che hai preparato.
  3. Stai attento al tuo modo di vestire e alla tua stretta di mano.
  4. Sorridi il più possibile e guarda negli occhi l’intervistatore.
  5. Preparati per le domande più comuni:
    - Perché ti sei candidato per questo lavoro?
    - Perché ti sei candidato nella nostra azienda?
    - Che cosa ti ha colpito di più nel nostro annuncio?
    - Perché hai lasciato il tuo ultimo impiego?
    - Che cosa sai riguardo alla nostra azienda?
    - Quali sono i tuoi punti forti?
    - Ed i tuoi punti deboli?
    - Che cosa fai nel tuo tempo libero?
  6. Sii entusiasta e positivo.

Al di là di questi 6 punti vengono insegnate anche alcune “risposte attrattive”, quali:  “Nel mio corrente impiego mi manca soprattutto la sfida”; “Mi sento più che altro un imprenditore”; “Mi piace prendere delle iniziative”; “Sto cercando un’azienda dove possa realmente usare i miei talenti” (wow!).
Altri candidati leggono libri riguardo a “Come sostenere il colloquio di assunzione” o partecipano a seminari quali “Candidarsi per un lavoro”.

A questo proposito Shakespeare diceva: “Il mondo è un palcoscenico: ogni persona recita il proprio ruolo ed ottiene la sua parte”.

 

 

SORPRENDENTE!

La cosa più sorprendente è che quando i selezionatori vengono intervistati, normalmente dicono di non essere influenzati da fattori quali “una stretta di mano forte”, “sguardi negli occhi”, “senso dell’humor”, “una buona presentazione.”
Dicono di essere influenzati ancora meno da fattori inconsci quali “rassomiglianza a qualcuno che conosco” o “riconoscimento inconscio di se stessi in qualcun altro che si ha di fronte”.

 

Nella prossima lettera informativa… IL COLLOQUIO DI SELEZIONE.

 

Manage Consulting International, allo scopo di fornire una maggior comprensione degli argomenti trattati in questa lettera informativa, suggerisce i seguenti approfondimenti:

 

Corso Sulla Selezione del Personale

 

Customer Relations
MANAGE CONSULTING International

Area risorse Gratuite
vieni a visitare e scaricare le risorse gratuite!
» La società
 
Formatori de Il Sole 24 ore
 
 Ricerca nel sito
 

Iscriviti ad una delle nostre newsletter per rimanere sempre aggiornato sulle novità di Manageconsulting.it .
E-mail :
Nome :
Iscrizione
Rimozione
Manageconsulting.it | Mappa
Informativa | Manage Consulting International 2000/2017 - Tutti i diritti sono riservati | P.Iva : 03666260280
by Ewebb.it
Utilizziamo i cookie per offrire una migliore esperienza agli utenti del nostro sito. Utilizzando il sito, dichiari di accettare l'uso dei cookie. Ho capito